Pollino: una nuova attrattiva turistica per richiamare sportivi da tutto il mondo!

L’area naturale del Massiccio del Pollino ha una straordinaria prospettiva turistica per 365 giorni all’anno.

Le maggiori attività turistiche ricreative si svolgono a Piano di Giumenta a Terranova di Pollino.

Dagli anni ’80, infatti, in zona c’è un centro fondo per sport invernali, gestito dallo Sci Club Terranova di Pollino.

Per rendere piacevole la permanenza sul massiccio del Pollino, l’associazione locale guarda a nuove discipline per rilanciare l’immagine di modernità ed efficienza.

L’obiettivo è di aumentare il grado di appeal con un’offerta a 360° rivolta ad ogni fascia d’età.

Attualmente presso il centro Sci di Fondo & Nordic Walking ubicato a Piano Giumenta a 1.550 mt nel Parco Nazionale del Pollino è possibile praticare sci di fondo durante il periodo invernale su una pista omologata nazionale di Km 3,3.

Durante il periodo invernale è possibile fare escursioni con le ciaspole.

Il presidente dello sci club Terranova, Giovanni Izzi, sta cercando in tutti i modi di rilanciare la zona, diversificando le opportunità sulle quattro stagioni dell’anno.

Nei periodi senza neve è possibile trascorrere giornate escursionistiche guidate a piedi o in MTB lungo i sentieri del Parco Nazionale del Pollino, per scoprire e ammirare i suggestivi paesaggi di alta quota con i Pini loricati.

Ciò non basta, perché l’area si presta ad altre attività.

I sentieri sono ideali anche per passeggiate con i cavalli, manifestazioni di corsa in montagna e per la pratica dello Skiroll Cross.

Proprio su questo ultimo aspetto, dobbiamo soffermarci.

Può essere il futuro per poter ampliare l’offerta turistica in ogni stagione dell’anno.

La pratica allargata dello skiroll su strada e sterrato, presto può divenire realtà.

Questa disciplina attira skirollisti già esperti, ma anche per la natura soffice del terreno sul quale viene praticato, è indicato anche ai bambini.

Nel Centro di Piano di Giumenta è prossimo a nascere un tracciato asfaltato da skiroll della lunghezza di 800 metri in piano, da adibire principalmente all’avviamento della tecnica e all’allenamento che potrà poi essere praticato nella sua variante da sterrato anche su parte (2,5 km) del tracciato invernale omologato convertito d’estate a “SkirollPark” per lo SkiCross.

Questa nuova attrattiva turistica può dare una svolta al Pollino proprio perché dal punto di vista ambientale si presta.

Lo SkirollPark è di facile realizzazione in quanto necessita, laddove è in campo aperto, di una semplice preparazione del terreno che consiste in una falciatura dell’erba e una successiva rullatura del terreno, mentre la parte nel bosco, già ricca di sentieri battuti non necessita di ulteriori interventi salvo la pulizia dei rami a terra.

Lo skirollCross dovrebbe diventare secondo le indicazioni della FIS strutturale nella programmazione di manifestazioni mondiali giovanili come un nuovo format invernale di gare di Sci di Fondo.

Il Presidente dello Sci Club Giovanni Izzi ha guardato con interesse prima e fortemente creduto poi alle potenzialità legate all’implementazione di questa nuova disciplina dello SkirollCross.

Nicola Santulli

Di seguito alcune foto dello Skiroll Cross a Terranova di Pollino.