Da Rionero “Astro del ciel” la nuova cover realizzata dal sacro coro SS. Annunziata

Si chiama “Astro del ciel” ed è la nuova cover realizzata dal coro SS. Annunziata di Rionero in Vulture per il Natale 2020.

I componenti del coro “SS. Annunziata”  a pochi giorni dal Santo Natale, guidati spiritualmente dal parroco don Rocco Di Pierro, hanno deciso di omaggiare la comunità, con un dono musicale attraverso i propri canali YouTube e Social.

Si tratta di una cover di Stille Nacht (Notte silenziosa, notte sacra, ma in italiano noto come Astro del Ciel), il più celebre dei canti di Natale, su testo di Josef Franz Mohr e la melodia (una sorta di ninnananna basata sul ritmo siciliano) composta da Franz Xaver Gruber, i due eseguirono per la prima volta la composizione il 24 dicembre 1818.

Il Prof. Umberto Di Mauro, Referente Coro SS. Annunziata, in una nota ha spiegato:

“Un episodio particolarmente commovente che riguarda questo canto di pace è quello avvenuto nel Natale del 1914 sul fronte occidentale, quando soldati tedeschi interruppero le ostilità e intonarono Stille Nacht, e quelli inglesi fecero lo stesso rispondendo con Silent night, dando inizio a quell’evento “miracoloso” e del tutto spontaneo che fu la cosiddetta Tregua di Natale.

La versione italiana, fu scritta dal prete bergamasco Angelo Meli e pubblicata nel 1937; quella inglese risale al 1859 ed è opera del prete John Freeman Young.

Il canto è tradotto ormai in centinaia di lingue”.

Il video realizzato dal Coro SS. Annunziata diretto dal prof. Gianni Marino, è una cover di Astro del Ciel, su un arrangiamento composto da padre Antonio Leva, il video è introdotto dall’interpretazione in tedesco del giovane baritono rionerese prof. Marino.

Durante l’introduzione è possibile ammirare la coreografia dell’acrobata Letizia Vicini.

Il progetto si arricchisce con la straordinaria partecipazione del Coro Gospel di Isernia e dell’artista grafica lucana Filomena Barozzino, i musicisti Pierantonio Galgano (pianoforte), Mauro D’Errico (chitarra) e Luca Marino (oboe) accompagnano il Coro in questa splendida ninnananna, trasmettendo un messaggio di  pace, per questo tempo particolare.

A tal proposito il Referente prof. Umberto Di Mauro precisa che è fondamentale ribadire “pace infondi nei cuor”, perché mai come in questo Natale ne abbiamo davvero bisogno e come ebbe a dire il Cardinale C.M. Martini:

«La salvezza di cui noi esseri umani abbiamo bisogno è di essere liberati dalle tenebre che ci avvolgono, che ci rendono inquieti, preoccupati, timorosi.

Nella tenebra, simbolo del caos e della morte, sorge improvvisamente una luce.

Questa luce è un bambino mandato da Dio»,

un forte messaggio di rinascita per l’anno che verrà e porterà finalmente tanta luce nel modo.

La cover Astro del Ciel del coro di Rionero è stata mostrata in anteprima assoluta, tra il 21 e 22 dicembre, agli alunni delle scuole medie di Rionero e agli ospiti delle case di riposo di Potenza e Rionero. Il 23 dicembre il video è stato pubblicato su You Tube e sui canali social (Instagram e Facebook) del Coro dell’Annunziata di Rionero.

La cover in pochi giorni ha raggiunto migliaia di visualizzazioni ed è stata condivisa da canali ecclesiali importanti e sul sito della Conferenza Episcopale Italiana (CEI).

Abbiamo intervistato Gianni Marino il direttore del Coro SS. Annunziata di Rionero in Vulture.

Va sottolineato che Marino nonostante la giovane età, 26 anni, vanta un curriculum di tutto rispetto: lo scorso 18 luglio ha conseguito il diploma di Musica Sacra conferito dalla CEI, il prossimo febbraio si laureerà in Canto Lirico al Conservatorio di Potenza. Attualmente insegna religione alle scuole medie di Rionero grazie alla laurea (triennale più specialistica) in Scienze Religiose conseguita a Matera.

Come nasce l’idea di realizzare questa cover?

“Lo scorso Primo maggio abbiamo pubblicato sul nostro canale you tube, come Coro dell’Annunziata, la nostra prima Cover denominata “’Germoglio’ , riconosciuta dalla CEI come inno alla speranza. Per Natale abbiamo voluto realizzare un qualcosa di simile incentrata sulla bellezza della musica sacra. Il progetto è partito osservando attentamente il presepe che suscita stupore e meraviglia. A questo punto abbiamo pensato di proporre la versione di Astro del ciel del 1818 coinvolgendo altre arti, oltre a quella musicale, facendo diventare questo brano un esempio di intreccio artistico. Guardando il video si vede che sono coinvolte circa una cinquantina di artisti, c’è chi balla, chi canta, chi disegna e chi suona”.

Qual è il messaggio che avete voluto trasmettere pubblicando questa cover?

“Io personalmente sono arrivato ad un incrocio tra teologia e musica. Il mio obiettivo è far riscoprire la musica sacra ai giovani. Musica intesa come strumento di educazione all’arte e come via per comunicare la bellezza di Dio. Il forte messaggio che invece ha lanciato il parroco di Rionero, don Rocco Di Pierro è il seguente ‘La nostra vita di cristiani possa ispirarsi al bello, al buono e al vero’”.

Dopo l’idea è stato difficile mettere in pratica “a distanza” questo progetto?

“Non è stato facile sia perché gli elementi del coro di Rionero non sono professionisti dunque è stato impegnativo registrare a distanza. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta, siamo riusciti a mettere insieme i file audio e video di tutti e cinquanta i partecipanti provenienti anche da altre regioni. Abbiamo scelto 3 lingue: tedesco, italiano e inglese. Tre perché questo numero ricorre più volte nelle Bibbia. Abbiamo voluto unire questi talenti per il perseguimento di un unico obiettivo: l’evangelizzazione”.

Parlaci un po’ del coro SS. Annunziata di Rionero in Vulture

“Il coro nasce 10 anni fa ed è sempre stato diretto da me. Il vescovo della diocesi di Melfi, don Ciro Fanelli, mi ha nominato anche vice direttore della corale diocesana mentre il direttore è Padre Antonio Leva che è un grande artista e compositore  (solito comporre nel silenzio del suo monastero a Venosa). Il coro di Rionero è composto da una ventina di elementi. Tra i musicisti troviamo l’Organista, Pierantonio Galgano che è di Barile, diplomato in pianoforte al Conservatorio e laureato anche in chimica all’Unibas dove sta per discutere anche la tesi magistrale; il chitarrista Mauro D’Errico, giovane avvocato di Rionero; l’oboista, Luca Marino che è di Potenza ed è uno dei pochi oboisti lucani. Tra le varie cariche del coro abbiamo: Umberto di Mauro che è il Presidente; Teresa Sicuro, insegnante in pensione che è la segretaria ed il parroco don Rocco Di Pierro; Padre Antonio Leva che è un gregorianista e si occupa di musica religiosa”.

Sono tante le iniziative interessanti messe in campo dal coro SS. Annunziata di Rionero in Vulture e soprattutto in questo periodo caratterizzato da restrizioni la rete è stata un valido strumento.

Sempre il prof. Marino ci ha raccontato di aver lanciato anche “Il Rosario on line in coro” dove per ogni lunedì d’Avvento si sono riuniti cori di tante parrocchie per pregare insieme sulla piattaforma Teams.

L’auspicio è quello di cogliere il grande messaggio del giovane Marino: “La vera Missione è nella nostra vita”.

Clicca sul link che segue per vedere il video (https://youtu.be/Brn7XQFsU-I ).

Enza Martoccia

Di seguito alcuni screen shot tratti dal video del coro SS. Annunziata di Rionero in Vulture.