Basilicata: la scoperta del giovane scienziato lucano sulla copertina di una delle riviste più prestigiose al mondo

La Basilicata continua a celebrare i successi dei suoi figli più meritevoli che si fanno apprezzare in tutto il mondo.

Il giovane fisico 31enne, Donato Civita, è originario di Albano di Lucania (PZ) ed ha avuto un ruolo strategico in una scoperta scientifica che si è guadagnata un posto sulla copertina di “Science” una delle più prestigiose riviste in campo scientifico pubblicata dall’American Association for the Advancement of Science.

Si tratta di uno studio sulle molecole avviato dall’Università di Graz in Austria e che ha visto impegnati un gruppo di ricercatori eccellenti tra cui il lucano Civita.

Il progetto, unico nel suo genere, prevede l’utilizzo di un microscopio elettronico ad effetto tunneling che permette di osservare e manipolare atomi o molecole.

Dunque è possibile spostare (nella posizione desiderata) le molecole tra le sonde di questo microscopio.

Questa scoperta ha delle potenziali eccezionali applicabili in svariati ambiti: dal campo delle nanotecnologie o dell’elettronica fino al campo della medicina.

Come è arrivato Donato Civita a raggiungere questo alto grado di preparazione?

Diplomato all’ITIS “A. Einstein” di Potenza, ha conseguito la laurea in fisica a Padova poi si si è specializzato in Olanda. Attualmente è dottorando nel dipartimento di chimica e Fisica dell’università di Graz in Austria.

Conosce quattro lingue: italiano, francese, inglese e tedesco.

Malgrado la sua giovane età vanta un curriculum di tutto rispetto: Scienziato neolaureato, Master in Fisica con esperienza in Nanofisica Sperimentale e Biofisica; ampia esperienza nella ricerca scientifica; altamente qualificato in varie tecniche di microscopia applicate allo studio di molecole.

Dopo aver concluso gli studi Donato Civita aveva parlato dei suoi obiettivi futuri:

“Il mio obiettivo professionale è sviluppare le mie competenze in un istituto di ricerca dinamico e innovativo e sono entusiasta della possibilità di partecipare alla coinvolgente missione della ricerca scientifica.

Grazie alla mia solida formazione e alla vasta esperienza nella nanotecnologia all’avanguardia e nella ricerca sulle nanoscienze, credo di poter eccellere in questo campo”.

A distanza di pochi anni e grazie alla sua costanza negli studi e nella preparazione questo primo sogno sembra essersi realizzato alla grande.

Tante le esperienze professionali maturate nel corso degli anni: esperienze di ricerca in diversi istituti e laboratori nazionali e internazionali, come i laboratori del sincrotrone di Trieste o il Laboratorio Nazionale di Oak Ridge, negli Stati Uniti dove sono stati eseguiti gli esperimenti che hanno prodotto la pubblicazione su Science.

Speriamo che, per il giovane e intraprendente lucano Donato Civita, questo sia solo il primo di una lunga serie di successi.

Enza Martoccia

Di seguito una foto di Donato Civita e la copertina della prestigiosa rivista “Science”.